Violenza donne, in consiglio regionale Campania panchina rossa

Psc

Napoli, 26 nov. (askanews) - "Alle donne violentate, picchiate o uccise per mano dell'uomo che diceva di amarle, per rompere il silenzio e affermare la cultura del rispetto e della libertà". E' il testo riportato sulla panchina rossa, installata, in occasione delle celebrazioni per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, nella sede del consiglio regionale della Campania, per testimoniare l'impegno dell'Istituzione regionale contro i femminicidi, contro le violenze sulle donne e per contribuire alla svolta culturale che necessita per fermare questo grave fenomeno che danneggia l'intera società. La presidente del consiglio regionale, Rosa D'Amelio e il direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdolivano, hanno firmato, inoltre, un protocollo d'intesa per l'educazione ai sentimenti nelle scuole, alla presenza degli studenti di alcune scuole campane. "Stiamo lavorando in Commissione per approvare una legge regionale di sistema contro la violenza sulle donne - ha detto la consigliera delegata alle Pari opportunità, Loredana Raia - contano le leggi approvate, ma anche i gesti di ogni giorno, come l'aver installato una panchina rossa, sulla quale siedono, simbolicamente, tutte le donne vittime di violenza, in consiglio regionale, per testimoniare la nostra vicinanza e il nostro impegno su questo delicato tema". "Anche al Cardarelli abbiamo installato una panchina rossa e abbiamo dato vita al Centro Dafne, dedicato all'accoglienza e all'ascolto delle donne vittime di violenza, è un gesto forte ed importante che simboleggia le donne vittime di tutte le forme di violenza ma che dovrebbe riportare anche i nomi di chi esercita violenza sulle donne, mettendoli alla gogna", ha sottolineato Verdoliva. (segue)