Violenza donne, Marsilio: una panchina per ricordare le vittime

Red/Gab

Roma, 26 nov. (askanews) - In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne il Comitato di Garanzia della pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni ha donato una panchina rossa alla Regione Abruzzo per ricordare le donne vittime di violenza. La panchina è stata posizionata all'ingresso di Palazzo Silone alla presenza del Presidente Marsilio, dell'assessore alla sanità, Nicoletta Verì, della Presidente del Cug, Roberta Copersino, degli altri componenti del Comitato e della consigliera regionale di parità, Alessandra Genco.

Un'iniziativa simbolo, in memoria delle donne vittime di questo drammatico fenomeno per richiamare l'attenzione su una vera e propria emergenza pubblica. "La violenza - ha detto il presidente Marsilio - è un fenomeno da condannare in tutte le sue forme. Questa panchina rossa ci ricorderà ogni giorno la necessità di continuare ad adoperarci per sconfiggere ogni fenomeno di violenza e contrastare i segnali del maltrattamento sulle donne con interventi concreti poiché non bastano politiche simboliche. Noi, come amministrazione regionale, stiamo portando avanti ogni azione necessaria con potenziamento di una rete regionale e il sostegno a Centri Antiviolenza e Case Rifugio".

"Sono orgogliosa di questa iniziativa come rappresentante delle istituzioni ma soprattutto come donna - è stato il commento dell'assessore Verì - stiamo lavorando anche ad un protocollo che disciplini e uniformi la procedura di Codice Rosa, il percorso di accoglienza-assistenza per coloro che si recano al pronto soccorso a causa di violenza domestica o sessuale accolti ed assistiti dal personale infermieristico secondo un triage dedicato".

Il comitato di garanzia garantisce pari opportunità lavorative tra uomini e donne, promuovendo un ambiente di lavoro improntato al benessere organizzativo e contro ogni forma di discriminazione. Il CUG, come ha sottolineato la Presidente Copersino, "nel donare e posizionare la panchina all'esterno del palazzo regionale, ha voluto lasciare un segno concreto dell'impegno che le istituzioni portano avanti su questa tematica".