Violenza donne, Perilli (M5s): giornata sia stimolo ad agire

POl/Gal

Roma, 25 nov. (askanews) - "La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne deve essere un'occasione di riflessione, di accrescimento della consapevolezza, ma deve soprattutto essere uno stimolo ad agire, tutti e su ogni fronte. Nel corso del 2018 sono stati commessi 5.738 delitti di violenza sessuale e 18.354 di maltrattamenti in famiglia. Stiamo parlando di una drammatica deriva e servono risposte forti sul piano culturale, della prevenzione e della repressione. Servono regole, bisogna aumentare la consapevolezza collettiva e dobbiamo rafforzare le reti sociali di sostegno per le vittime. Il MoVimento 5 Stelle sta facendo un lavoro capillare al governo e in Parlamento. La legge Codice Rosso si sta rivelando una risposta seria ed efficace, più donne trovano la forza di denunciare e dai magistrati raccogliamo apprezzamenti per le nuove norme. È notizia di poche ore fa lo sblocco delle risorse del fondo dedicato agli orfani di femminicidio. Siamo al lavoro sull'educazione emotiva dei ragazzi e sul contrasto alle nuove forme di violenza agevolate dalla rete. È una battaglia da vincere partendo da un punto fermo: lo Stato deve essere sempre in prima linea a difesa delle donne vittime di violenza". Così in una nota il capogruppo del MoVimento 5 Stelle al Senato Gianluca Perilli.