Violenza donne, Rostan (Leu): più fondi per autoimprenditorialità

Pol/Bar

Roma, 25 nov. (askanews) - "Occorre una svolta culturale del nostro Paese e servono misure concrete che aiutino le donne vittime di violenza a denunciare i loro carnefici. A partire dalla possibilità di avere una indipendenza economica e un luogo sicuro dove andare con i loro figli". Lo ha dichiarato in una nota la vicepresidente della commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan (LeU).

"Una donna che subisce violenza in silenzio - ha sottolineato - lo fa per difenderli. Dobbiamo spezzare questo meccanismo perverso che le tiene sotto scacco. Sgravi fiscali per imprenditori che assumono donne vittime di violenza e incentivi per l'autoimprenditorialità. Sostegno ai progetti di case famiglia che le ospitano. Sono le prime misure che possono aiutare a denunciare senza doversi porre il problema del 'dopo che succede'". (Segue)