Violenza su donne: Letta, 'polo reazionario e sovranista in Ue forte in Italia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 nov. (Adnkronos) – "Abbiamo parlato dei passi avanti" ad esempio "vedo qui Laura Boldrini, dalla sua legislatura in poi" sarebbe impossibile pensare a presidenti delle Camera entrambi uomini. "Ma il rischio è che ci siano passi indietro". Così il segretario del Pd, Enrico Letta, all'Agorà democratica 'Libere dalla Violenza', alla Casa delle Donne di Roma.

"Lo scontro politico a livello politico europeo con un agglomerato politico" fatto "dal governo polacco e ungherese, governi che hanno messo in dubbio la primazia diritto europeo su quello nazionale", che portano avanti "un modello patriarcale". Aggiunge Letta: "Quello che succede in questo momento in Europa è che si sta formando un polo conservatore e reazionario e che è rappresentato di più nel nostro paese con due partiti che insieme fanno nei sondaggi quasi il 40% del consenso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli