Violenza su donne: Maiorino (M5S), 'a ponte Garibaldi per ricordare Adelina Sejdini'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – "Sabato 20 novembre alle 15 sarò a ponte Garibaldi a Roma per ricordare, insieme alle tante associazioni, attiviste e volontarie che l'hanno conosciuta, Adelina Sejdini, la donna che si è tolta la vita lo scorso 6 novembre". Lo comunica in una nota la senatrice M5S Alessandra Maiorino. "Adelina – aggiunge – è stata una vittima della tratta e della prostituzione, ma si è rifiutata di vivere da oggetto, si è affidata alle forze dell'ordine italiane e ha consentito l'arresto di oltre 40 trafficanti e sfruttatori di donne e bambine. Ha rigettato l'etichetta di vittima. E' diventata una volontaria, ha lottato perché si comprendesse che i clienti non sono esenti da responsabilità, e che l'unico modo per fermare l'immondo commercio di esseri umani di sesso femminile è sanzionare la domanda di sesso a pagamento che la alimenta".

"Adelina – ricorda la pentastellata – però ha trovato uno Stato impreparato ad accogliere persone come lei: il sistema oggi non offre vie di uscita per le donne che vogliono uscire dal racket inumano della prostituzione, la rete antitratta è fragile e insufficiente. I compratori di sesso sono esenti da qualunque responsabilità per il sistema giuridico attuale, sono trattati come se davvero si potesse credere che una ragazzina di 18 anni sia felice di vendersi su un viale di periferia. Adelina voleva la cittadinanza italiana, e dopo i meriti acquisiti nei confronti della nostra società, non sembra una pretesa insensata. Mi auguro che il nostro presidente Mattarella, così sensibile a questo tema da avervi dedicato la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne nel 2019, ascolti il grido di dolore delle amiche e delle associazioni che hanno assistito Adelina".

"Sabato 20 sarò con Marina Brasiello e con le associazioni Vittime di Violenza 'Io No', Donne Noi ci siamo, Iroko onlus e molte altre per far sentire che lo Stato c'è ed è al fianco delle donne, contro tutte le forme di violenza. E non c'è forma di violenza peggiore che quella inflitta dalla prostituzione, che non è mai una libera scelta, coma ha ricordato la Corte Costituzionale nella storica sentenza 141/2019", conclude Maiorino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli