Violenza su donne: ordinanza, ‘cercava killer per spezzare schiena e acido su viso a ex’

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 apr. (Adnkronos) – Era alla ricerca di un killer italiano per “spezzare la schiena alla sua ex in maniera tale da farla rimanere paralizzata e costretta a muoversi sulla sedia a rotelle” e “versarle dell’acido sul viso”. E’ quanto emerge dall’ordinanza che ha portato agli arresti domiciliari un 40enne manager lombardo, accusato di stalking e tentate lesioni personali aggravate dopo l’inchiesta della Procura di Roma condotta dal pm Daniela Cento e coordinata dal procuratore Michele Prestipino.

L’uomo, “in concorso con altre persone allo stato ancora non identificate, navigando sul sito internet ‘assassins’ presente sul dark web commissionava la ricerca di un killer fornendo per la materiale esecuzione – scrive il gip Daniela Caramico D’Auria – i dati personali della ex, come l’indirizzo di residenza e il profilo Facebook”. L’arrestato aveva avuto con la vittima una relazione durata quasi due anni, dal novembre 2018 al luglio 2020.