Violenza su donne: Regimenti (FI), 'ferita terribile che va combattuta'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set (Adnkronos) – "La violenza contro le donne nella nostra società è una ferita terribile che non accenna a rimarginarsi. Anzi, si aggrava sempre più. Vittime di questo stigma, sono non solo le donne, che soffrono in prima persona i maltrattamenti da parte dei propri aggressori, ma anche i figli, troppo spesso testimoni degli atti di violenza nei confronti della madre, con gravissime conseguenze sul loro sviluppo psicologico ed emotivo". Lo ha affermato l’eurodeputata di Forza Italia e presidente onorario della “Rete europea delle donne” Luisa Regimenti introducendo il convegno “I diritti delle donne” che si è svolto oggi a Bruxelles.

"E’ una battaglia combattuta in prima linea anche dall’Ue: proprio lunedì scorso è stato approvato in commissione giuridica il parere, di cui sono correlatrice, per esortare le istituzioni europee ad aderire alla convenzione di Istanbul, che stabilisce norme giuridicamente vincolanti per prevenire la violenza di genere, proteggere le vittime di violenza e punire i responsabili”, ha aggiunto.

La tavola rotonda sulle “problematiche femminili attuali in ambito sanitario e sociale”, voluta anche dal vicepresidente del gruppo Ppe, Antonio Tajani, si è aperta con la presentazione del libro “Io e te siamo pari”, un “viaggio” nelle scuole per parlare di violenza sulle donne.

(Adnkronos) – A scrivere la prefazione è stata la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, che poi ha chiuso un dibattito durante il quale si è parlato anche di femminicidi, cioè l’espressione più efferata di questo drammatico fenomeno. Sul tema della “giustizia negata” sono intervenuti l’avvocato della famiglia di Serena Mollicone, Federica Nardoni, e quello della famiglia di Pamela Mastropietro, Marco Valerio Verni. La seconda parte del convegno ha infine affrontato il problema dei disturbi alimentari, quello delle patologie femminili, spesso invalidanti, e l’importanza dello sport e della difesa personale.