Violenza sulle donne, una vittima ogni 15 minuti

webinfo@adnkronos.com

Ogni quindici minuti una donna è vittima di violenza per un totale di 88 casi ogni giorno. E' la media registrata solo nel mese di marzo del 2019 in base ai dati diffusi dalla Polizia attraverso la pubblicazione 'Questo non è amore 2019', in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Nell'82% dei casi chi fa violenza su una donna non bussa ma ha le chiavi di casa e l’ex partner è indicato dalla vittima come presunto autore degli atti persecutori nel 60% dei casi.  

Il fenomeno della violenza sulle donne nel biennio 2018-2019 appare in diminuzione: calano del 16,7% le violenze sessuali (nel 2017 erano in aumento del +14%), del 2,9% i maltrattamenti in famiglia, del 12,2% gli atti persecutori. Rispetto al 2018, nel periodo gennaio-agosto 2019 diminuisce del 4% il numero di vittime di sesso femminile sul totale degli omicidi, si passa infatti dal 38% al 34%. In questo quadro, il femminicidio, che a fini operativi è stato definito come un atto criminale estremo perpetrato in danno della donna in ragione del proprio essere, fa registrare un aumento percentuale: si passa dal 37% di femminicidi sul totale delle vittime di sesso femminile del 2018, al 49% nel periodo gennaio-agosto 2019.