Violenze in comunità di recupero a Nuoro: 2 minori in carcere -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 6 set. (askanews) - Durante la notte, frequentemente, gli indagati urlavano, davano manate al muro e agli estintori, entravano nelle camere degli altri ragazzi per svegliarli, danneggiando armadi e arredi.

Gli episodi di vessazione ai danni, in particolare, del minore con aspetti di autismo sono numerosissimi: spesso veniva preso a calci e pugni, oppure veniva colpito alla nuca o schiaffeggiato oppure gli venivano messe le mani al collo come per strangolarlo, cagionandogli spesso delle lesioni.

E' stato accertato che il minore è stato costretto a consegnare agli altri indagati del denaro che si procurava chiedendo, su loro richiesta, l'elemosina alle persone che incontrava per strada, racimolando 10/20 euro al giorno.

(Segue)