Violenta e picchia la moglie: “Mi aveva tradito”

violenze sulla moglie

Un uomo di 33 anni è accusato di aver costretto la moglie ad avere un rapporto sessuale rischiando di essere rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo si trova infatti detenuto presso il carcere di Vallo della Lucania e il 17 settembre prossimo dovrà comparire davanti al Gip del Tribunale di Salerno. A richiedere il rinvio a giudizio è stato il magistrato titolare del fascicolo, mentre il riesame, a suo tempo, non ritenne sussistere gli indizi a suo carico.

Violenze sulla moglie

Le violenze sarebbero iniziate nel novembre 2018 e sarebbero continuate fino al gennaio 2019, quando la coppia ha ricevuto la visita di un amico. I tre hanno trascorso insieme una piacevole serata e ad un certo punto l’ospite si è congedato. Rimasti soli, il marito si sarebbe scagliato con violenza contro la compagna, accusandola di averlo tradito proprio con l’amico. Stando all’uomo, il fatto si sarebbe consumato nel momento in cui lui si è allontanato dall’abitazione per andare ad acquistare delle pizze per cena. A sostegno della sua tesi l’uomo sosteneva di avere un video registrato di nascosto. La compagna a quel punto è fuggita dalla casa e si è rifugiata da un’amica ma il giorno seguente è stata raggiunta dal compagno, ed è scoppiata nuovamente la lite, con le violenze.

Episodi ripetuti

Dopo aver ricevuto le percosse, la donna è svenuta ed è stata dunque trasportata in ospedale dal 118. Al suo arrivo in ospedale, però, l’uomo ha cambiato completamente atteggiamento e avrebbe convinto la moglie a tornare a casa con lui. Rientrato però tra le mura di casa, l’uomo ha fatto uscire nuovamente il suo lato violento colpendola ripetutamente e minacciandola di morte, arrivando a picchiarla con un bastone di ferro. L’aggressore l’avrebbe poi cosparsa di benzina minacciando di darle fuoco. Fortunatamente la vittima è riuscita a ripararsi in camera da letto, mentre il marito ha continuato a minacciarla. Solo l’arrivo dei carabinieri nell’abitazione ha evitato il peggio.