Vip: da Liechtenstein a Orléans, le nozze in Italia degli aristo-rampolli

·3 minuto per la lettura

Dalla principessa del Liechnstein ai discendenti dei Borbone delle Due Sicilie, dalla nipote dilady Diana, Kitty Spencer, ai Gonzaga, 'eredi' dei re di Francia e d'Italia: hanno scelto il nostro Paese - Roma, Venezia, Palermo, la Toscana, Villa Aldobrandini a Frascati - per coronare il loro sogno d'amore i rampolli delle maggiori casate europee. Affinità sentimentali legate a tenute e proprietà di famiglia, all'infanzia trascorsa in Italia, o a 'vincoli' storici ineludibili come è avvenuto con don Jaime di Borbone delle Due Sicilie, duca di Noto e pronipote dei conti di Parigi, del ramo Borbone-Orléans, che ha scelto il Duomo di Monreale per sposare la nobile scozzese lady Charlotte Diana Lindesay-Bethune.

Discendente diretto dall'ultimo re delle Due Sicilie, Francesco II, nipote dell'infante Carlos di Borbone-Due Sicilie e di Anna d'Orléans, 27 anni, una laurea in giurisprudenza e un master in Economia aziendale, per anni don Jaime è stato uno degli scapoli d'oro più corteggiati, fino all'incontro con la giovanissima e affascinante figlia del XVI conte di Lindsay.

Una cerimonia che ha rotto anche il drammatico incantesimo della pandemia, in una città legatissima ai Borbone - Orléans (il conte e la contessa di Parigi, in esilio, si sposarono l'8 aprile 1931 nella cattedrale di Palermo). E non è la prima volta che l'Italia si distingue come meta di royal wedding. Anche Kitty Spencer, nipote di lady D, aveva scelto Villa Aldobrandini a Frascati per sposare, in abito Dolce & Gabbana, l'industriale Michael Lewis. Mentre nel 2014 Amedeo d'Asburgo-Este, nipote di Paola di Liegi e dell'attuale re del Belgio, e Elisabetta Rosboch Von Wolkenstein avavano optato per la capitale e la basilica di Santa Maria in Trastevere per convolare a nozze.

Ancora l'Italia per una principessa di sangue reale, Marie Astrid del Liechtenstein (la madre Margretha è nata granduchessa del Lussemburgo, il padre Nikolaus è fratello dell'attuale sovrano Hans -Adam II), che ha scelto il Duomo di Orbetello per le nozze con l'uomo d'affari Ralph Worthintong. Esattamente un mese dopo il sì della sorella maggiore Maria Annunciata che ha sposato a Vienna l'italiano Emanuele Biasini in abito griffato Valentino. La Maremma è nel cuore delle teste coronate europee.

Nel 1965 il principe Bernardo e l'ex regina Beatrix si innamorarono dell'Argentario e decisero di farsi costruire a Porto Ercole una villa allo Sbarcatello, località segreta lontani dal clamore delle folle, dove l'attuale sovrano Guglielmo Alessandro sembra abbia presentato ufficialmente alla madre l'allora fidanzata argentina Maxima Zorreguieta Cerruti, d'origine italiana da parte di madre. Ha giocato in casa Vera Arrivabene Valenti Gonzaga. A Venezia si è unita in matrimonio con il fidanzato, conte Briano Martinoti Caleppio figlio di Barbara Parodi Delfino e del suo secondo marito Paolo.

Arrivo in gondola accompagnata dal padre Giberto, in abito firmato Miuccia Prada, per la cerimonia che si è svolta nella chiesa di San Pantaleon, per la seconda dei cinque figli della principessa Bianca di Savoia-Aosta e nipote di Claude de France. C'erano tutti i giovani rappresentanti delle teste coronate europee, amici d'infanzia o semplicemente cugini naturalmente accanto alle sorelle Viola, Mafalda, Maddalena, al fratello Leonardo. In prima fila i Savoia, i Brandolini d'Adda, Olga di Grecia, i Visconti di Modrone, i Lombardo di San Chirico. Pranzo fastoso nella 'reggia' di famiglia, a palazzo Papadopoli, risalente al XVI secolo e affacciato sul Canal Grande, scrigno di assoluta bellezza e storia scelta per la loro sfarzosa cerimonia dai coniugi Clooney (George) -Alamuddin (Amal). Ma quella è un'altra storia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli