Virginia Raggi in incognito in fila per il tampone. Calenda: "Chiarisca se è vaccinata"

·1 minuto per la lettura
Rome mayor Virginia Raggi, wearing a face mask, arrives to attend the sanitation of the Santuario della Madonna del Divino Amore church on May 13, 2020 in the southern Castel di Leva district of Rome, during the country's lockdown aimed at curbing the spread of the infection caused by the novel coronavirus. - The Italian Army, at the specific request of the Vicariate of Rome, started on May 13, 2020 the sanitation of Rome's churches through its specialized teams in the Chemical, Biological, Radiological and Nuclear (CBRN) fields. The activity, in collaboration with the municipality of Rome, will proceed according to a specific calendar for blocks of municipalities and provide for the sanitation of over 337 parish churches. (Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images) (Photo: ANDREAS SOLARO via AFP via Getty Images)
Rome mayor Virginia Raggi, wearing a face mask, arrives to attend the sanitation of the Santuario della Madonna del Divino Amore church on May 13, 2020 in the southern Castel di Leva district of Rome, during the country's lockdown aimed at curbing the spread of the infection caused by the novel coronavirus. - The Italian Army, at the specific request of the Vicariate of Rome, started on May 13, 2020 the sanitation of Rome's churches through its specialized teams in the Chemical, Biological, Radiological and Nuclear (CBRN) fields. The activity, in collaboration with the municipality of Rome, will proceed according to a specific calendar for blocks of municipalities and provide for the sanitation of over 337 parish churches. (Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images) (Photo: ANDREAS SOLARO via AFP via Getty Images)

Camuffata per non farsi riconoscere, ma alcuni hanno riconosciuto l’ex sindaca di Roma in fila per un tampone fuori la farmacia di piazzale delle Medaglie d’Oro. Erano le 11 dello scorso 7 gennaio. Il referto è stato negativo e la grillina lo ha ritirato senza accorgersi di essere stata immortalata mentre era in coda. È quanto riporta La Repubblica.

La foto di Raggi in coda per il tampone è rimbalzata di cellulare in cellulare al Campidoglio. Così coloro che in passato hanno definito l’ex sindaca “no vax” hanno ripreso a criticare il fatto che Raggi non abbia mai chiarito se si sia sottoposta a immunizzazione oppure no.

La pentastellata è stata infatti contagiata dal Covid a novembre 2020 e per mesi ha ribadito di avere anticorpi a sufficienza. Non ha mai realizzato alcun appello a favore della vaccinazione, optando in campagna elettorale per la “libertà di scelta”. “Non mi sento di dire se sono favorevole o contraria, credo siano questioni su cui devono decidere i medici — aveva detto a In Onda sul La7 lo scorso mese di agosto—. Ognuno, dunque, senta il proprio dottore e faccia ciò che dice lui”. E il suo medico curante, a suo dire, le avrebbe consigliato di non fare il vaccino perché aveva gli anticorpi ancora molto alti.

Dopo la comparsa della nuovo foto di Raggi in coda per il tampone anche Carlo Calenda ha chiesto all’ex sindaca chiarimenti. “Virginia Raggi dovrebbe almeno chiarire se si è vaccinata o meno. E qual è il suo pensiero sui vaccini. Avrà le sue ragioni e potrà esporle con efficacia. Però questo dire non dire non è appropriato per una figura pubblica” ha scritto su Twitter il leader di Azione.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli