Virginia, sparatoria in un centro commerciale. Ci sono diversi morti e feriti

Ancora sangue negli Stati Uniti. diverse persone sono morte e altre sono rimaste ferite in seguito a una sparatoria in un supermercato in Virginia. La polizia di Chesapeake conferma sette vittime, compreso il responsabile della strage al Walmart di Sam's Circle", ha scritto il Comune di Chesapeake sul suo account Twitter.

Un portavoce della polizia, Leo Kosinski, in un primo momento aveva parlato di non "meno di dieci vittime, incluso quello del responsabile della strage, il direttore del supermercato, che, dopo aver sparato all'impazzata, si è suicidato sparandosi un colpo alla testa. Al momento non i conosce ancora il movente della strage. Gli agenti hanno risposto a una segnalazione di una sparatoria centro commerciale di Sam's Circle intorno alle 22:15. Intervenuti sul posto in poco più di mezz'ora, hanno subito attivato le squadre di soccorso.

Il conflitto a fuoco si è consumato all’interno di un grande centro commerciale Walmart. Diversi anche i feriti alcuni in gravi condizioni. In quel momento il supermercato era particolarmente affollato di clienti impegnati negli ultimi acquisti per il cenone del Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento.

"Le gente era molto amichevole, parlavano del Giorno del Ringraziamento, di quello che dovevano fare, di quello che dovevano comprare", ha raccontato all'emittente 13News Now una residente del luogo, Terri Brown, che si trovata nel supermercato meno di due ore prima della carneficina."

Siamo sconvolti da questo tragico evento avvenuto nel nostro punto vendita di Chesapeake, in Virginia", ha fatto sapere questa mattina la Walmart in un comunicato. "Stiamo pregando per le persone colpite, per la comunità e per i nostri dipendenti", prosegue la nota: "Stiamo lavorando a stretto contatto con le forze dell'ordine e siamo concentrati sul sostegno ai nostri dipendenti

Dopo l'ennesima sparatoria di martedì notte, gli Stati Uniti sono rimpiombati in un clima di terrore. Sabato notte in Colorado una sparatoria in un nightclub gay di Colorado Springs è costata la vita a cinque persone. Una strage che ricorda quella in un locale frequentato da omosessuali a Orlando, in Florida, dove 49 persone furono uccise da un 29enne nel 2016.

Lo scorso maggio, inoltre, un adolescente ha aperto il fuoco in un supermercato Tops di Buffalo, nello Stato di New York, uccidendo 10 persone e ferendone altre tre.