Virologo Silvestri: "Prudenza contro Covid ma anche in chiusure"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"La tanto citata 'prudenza' è necessaria non solo verso il virus, ma anche quando si decide di ricorrere alle cosiddette chiusure". Lo sottolinea il virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta, postando su Facebook un virgolettato in cui si legge che il Dg dell'Organizzazione mondiale della sanità, "evidenziando che la pandemia ha colpito oltre 200 milioni di persone a livello globale, ha avvertito che fino a 132 milioni di persone potrebbero soffrire la fame nel 2020 a causa dell'impatto di lockdown e restrizioni imposte nello sforzo di frenare la diffusione di Covid-19".

"Avete letto bene - scrive Silvestri - E' l'Oms che parla, nella persona del suo direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus. Si tratta di 132 milioni di persone che potrebbero fare la fame a cause dei lockdown ed altre restrizioni messe in atto per limitare la diffusione di Covid-19. Un triste monito che spero serva a far capire a noi ricchi Occidentali" i possibili 'effetti collaterali' socio-economici delle chiusure.