Virus Cina: è un 23enne il primo al mondo a guarire dalla malattia

virus-cina-guarigione

Dopo l’allarmismo di questi ultimi giorni arriva finalmente la notizia del primo paziente guarito dal nuovo virus respiratorio che sta colpendo la Cina. Si tratta di un ragazzo cinese di 23 anni, infettato dal coronavirus intorno alle ultime settimane di dicembre e successivamente ricoverato in ospedale. Da qui, dopo tra giorni di intense cure, il 23enne è riuscito a ristabilirsi e ora sta raccontando la sua storia alla stampa internazionale spiegando che la guarigione è molto probabilmente da attribuire alla sua giovane età.

Virus Cina: primo paziente guarito

Intervistato dopo le sue dimissioni dalla struttura sanitaria, il giovane ha dichiarato: “Ho avuto febbre ripetutamente dal 28 dicembre al 2 gennaio e sono stato trattato in quarantena. I medici non hanno esposto un solo centimetro di pelle ed erano saldamente coperti”.

Il 23enne – noto col solo cognome di Huang – ha poi affermato di avere mostrato i primi sintomi della malattia il 24 dicembre e di essere drasticamente peggiorato nella giornata successiva. Da li Huang ha preso un congedo dal lavoro di tre giorni ma una volta tornato al lavoro la febbre non accennava a passare. A quel punto è giunta la decisione di rivolgersi ad un ospedale, dove i medici gli hanno rilevato alcune anormalità nei testi di funzionalità epatica.

Il trasferimento in clinica

A seguito dei risultati dei test, il ragazzo è stato trasferito presso il centro medico di Jinyintan, spcializzato nel trattamento del coronavirus. Il giovane ha poi narrato di essersi sentito talmente debole durante il ricovero da non riuscire a muovere nessun muscolo del corpo e di essere stato costretto a inalare ossigeno per poter sopravvivere. Huang ha poi precisato che la sua guarigione è probabilmente dovuta alla giovane età e alle continue cure somministrategli dalla sorella.