Virus Cina, "caccia a 2000 persone in Gb"

webinfo@adnkronos.com

Le autorità britanniche stanno cercando di rintracciare 2.000 persone che sono arrivate da Wuhan, epicentro dell'epidemia di coronavirus che dalla Cina è arrivata anche in Europa, con la Francia che ha confermato i suoi primi tre casi. Secondo quanto scrive il Mail Online, il personale della Border Force è stato arruolato per rintracciare coloro che sono arrivati ​​nel Regno Unito dalla provincia orientale di Hubei nelle quindici settimane prima che i voli diretti fossero sospesi mercoledì.  

Intanto sono risultati negativi i 14 casi sospetti nel Regno Unito, mentre sono ancora 20 persone sono in attesa di risultati. Tra questo primo gruppo di pazienti ad essere testato c'era l'insegnante di arte Michael Hope, 45 anni, tornato da Wuhan con sintomi simil-influenzali. È stato messo in quarantena per 27 ore alla Royal Infirmary di Newcastle e alla fine è stato dimesso dopo essere stato trattato da medici che "sembravano astronauti", sostenendo che "si sentiva come ET".  

Sebbene sia stato applicato un divieto di viaggio dalla città cinese, squadre di medici sono state inviate a Heathrow per fornire un trattamento immediato ai passeggeri malati poiché il virus ha già raggiunto decine di paesi e infettato almeno 1.300, provocando la morte di oltre 40 persone in Cina.