Virus Cina, isolate altre città

webinfo@adnkronos.com

L'allarme per il nuovo coronavirus manifestatosi inizialmente a Wuhan, in Cina, si allarga e scatta l'isolamento anche per la città di Huanggang. Le autorità cinesi hanno già disposto lo stop a aerei, treni e bus per Wuhan e dalla mezzanotte misure analoghe sono previste per Huanggang. Come riportano i media locali, le autorità hanno tra l'altro disposto la chiusura di cinema e Internet caffè, chiedendo alla popolazione di non lasciare la città se non in circostanze particolari.  

Huanggang, città della provincia di Hubei con sette milioni di abitanti, dista circa 70 km da Wuhan. Disposto inoltre lo stop ai treni a Ezhou, altra città nella stessa zona con una popolazione di oltre un milione di persone. 

Inoltre, le autorità della provincia di Hubei hanno deciso di isolare Chibi, quarta città interessata dai provvedimenti: le restrizioni saranno in vigore a partire dalla mezzanotte. Chibi ha circa mezzo milione di abitanti ed è situata 120 chilometri circa a sud di Wuhan.