Virus Cina, ambasciata si attiva per evacuare italiani da Wuhan

webinfo@adnkronos.com

L’Ambasciata d’Italia a Pechino si sta attivando per assistere i connazionali a Wuhan. Lo riferiscono fonti della Farnesina, spiegando che vi sarà la possibilità di trasferimenti via terra fuori dalla regione, ma che ciò comporterà un periodo di osservazione di 14 giorni in ospedale. 

"L’Ambasciata d’Italia a Pechino, in raccordo con l’Unità di Crisi della Farnesina, è in contatto con i cittadini italiani presenti a Wuhan e nella regione dell’Hubei - riferiscono le fonti - Sono state predisposte tutte le possibili misure per assistere i connazionali e ridurre, nel limite di possibili, i disagi. Vi sarà la possibilità di utilizzare un trasferimento via terra al di fuori della regione dell’Hubei, ma ciò comporta necessariamente un successivo periodo di osservazione di 14 giorni in una struttura ospedaliera. Coloro che invece scelgono di restare avranno un filo diretto con l’Ambasciata per ricevere i consigli e le indicazioni del caso". 

Virus Cina, più controlli ad aeroporti Fiumicino e Malpensa 

"Stiamo seguendo con la massima attenzione la situazione in Cina - scrive su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio - L’ambasciata italiana a Pechino è operativa per dare supporto ai nostri connazionali. L’Unita di Crisi della Farnesina sta monitorando l’evolversi dei fatti".