Virus Cina, Mollicone(FdI):appello a Raggi per controlli negozi

Lsa

Roma, 30 gen. (askanews) - "La commissione nazionale di sanità cinese ha reso noto che i decessi legati al coronavirus sono saliti a quota 170, mentre i casi accertati dell'infezione in Cina ammontano a più di 6 mila, al netto delle difficoltà del tracciamento, mentre in Europa cominciano a verificarsi i primi casi di contagio. Gli sviluppi sono preoccupanti". Lo afferma in una nota il deputato di FdI, eletto nel collegio plurinominale Lazio 1 e componente dell'esecutivo romano del partito, Federico Mollicone.

"Lanciamo un appello al prefetto Pantalone, al Sindaco Raggi e al comitato provinciale di sicurezza e ordine pubblico affinché avvenga un controllo degli esercizi commerciali cinesi, dell'import-export, in particolare il quadrante del quartiere Esquilino a Roma e vengano vietati gli eventi pubblici della programmazione del Capodanno cinese previsto nella Capitale. E' necessario, infine - conclude Mollicone - attivare controlli nelle scuole di ogni ordine e grado e, contemporaneamente, promuovere campagne informative per evitare allarmismi e casi di discriminazione ai danni dei bambini cinesi."