Virus cinese, Pechino nasconde i veri numeri? “90mila persone infette”

virus cinese

Nell’arco di 24 ore si contano 15 morti, 688 nuovi casi sono stati confermati. Il virus cinese continua a mietere vittime. Finora 56 i decessi. A Milano e Roma annullati i festeggiamenti del Capodanno cinese. Infatti, la portavoce della comunità della Capitale ha commentato: “C’è gente che sta male e non è il caso di festeggiare”. L’epidemia di Coronavirus si sta rafforzando ed espandendo velocemente in tutta la Cina.

Un primo contagio è stato registrato in Vietnam. Si tratta del familiare di una persona che era stata a Wuhan, la quale, tuttavia, non presenta alcun sintomo. Il ministro della Sanità cinese Ma Xiaowei ha rinnovato l’allarme, sottolineando che non sono ancora chiari i rischi della sua mutazione. Inoltre ha precisato che il periodo di incubazione va da 1 a 14 giorni: non si esclude un netto aumento delle persone infette. Per il governo cinese sarebbero 2000 le persone infette. Eppure, secondo un’infermiera che si sta occupando di questi malati, Pechino sta tenendo nascosta la reale emergenza: i casi di contagio, a sua detta, sarebbero molto più numerosi. Almeno 90mila, ha dichiarato.

Virus cinese, l’ipotesi di un’infermiera

Gli infetti sarebbero molti di più rispetto ai 1.975 di cui hanno parlato i funzionari governativi. È questa l’accusa mossa al governo cinese da un’infermiera che sta curando i malati di Coronavirus. Pechino, infatti, sta già affrontato una serie di polemiche riguardanti la gestione dell’epidemia e la presunta censura sul vero numero dei malati, per attenuare la crisi e non diramare allarmismo.

La donna ha dichiarato: “Sono nella zona in cui è iniziato il Coronavirus. Sono qui per dire la verità. In questo momento, nella provincia di Hubei, compresa l’area di Wuhan, 90.000 persone sono state infettate dal virus“. Poi l’invito rivolto ai governi stranieri, affinché mandino in Cina più aiuti per riuscire a contenere l’epidemia. L’infermiera ha diramato l’allarme in un video condiviso sui social, consigliando agli abitanti della zona di non uscire di casa.

Il presidente cinese Xi Jinping, sottolineando che il Paese sta affrontando una grave situazione, ha tenuto un incontro per discutere delle misure necessarie per combattere l’epidemia. Il Coronavirus, ha aggiunto, “sta accelerando la sua diffusione”.