Virus, Conte: "Situazione sotto controllo"

webinfo@adnkronos.com

di Enzo Bonaiuto 

"La situazione è sotto controllo". A confermarlo è il premier Giuseppe Conte, al termine della riunione operativa sull'emergenza coronavirus nella sede della Protezione civile. "Il sistema Italia ha adottato una linea di prevenzione e di precauzione, con la soglia più elevata in Europa - sottolinea Conte - siamo assolutamente fiduciosi e terremo sotto controllo i due casi che abbiamo già accertato". Gli italiani, assicura il capo del governo, "possono assolutamente condurre una vita normale". 

"Il ministro della Salute Roberto Speranza ha proposto come commissario delegato per l'emergenza del coronavirus il capo del dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli e abbiamo approvato questa designazione". "Abbiamo fatto questa riunione - conclude il capo del governo - per avere anche il coinvolgimento di tutte le autorità e le componenti interessate: è stata una riunione operativa".  

"La Protezione civile, che fin dal primo giorno è stata all'interno della task force" spiega il ministro della Salute Roberto Speranza al termine della stessa riunione operativa "avrà un ruolo e la funzione di commissario affidata al capo dipartimento Angelo Borrelli" che "svolgerà un ruolo ancora più importante, fondamentale, di coordinamento fra i tanti pezzi che giocano questa partita". "L'Italia è un grande Paese, abbiamo uno dei migliori servizi sanitari del mondo osserva Speranza - abbiamo voluto in maniera precauzionale alzare il livello di guardia, in questo momento, come nessun altro Paese in Europa. Ci sono tutte le condizioni per gestire in maniera assolutamente positiva e trasparente l'evolversi della vicenda". Speranza ricorda che "dentro questa partita ci sono le regioni, che hanno un ruolo essenziale dentro il servizio sanitario nazionale; ci sono vari ministeri, non solo la Salute ma anche gli Esteri, la Difesa, le Infrastrutture: avere un punto di coordinamento diventa fondamentale".