Virus cinese a Bari: primo caso sospetto in Italia

Virus Cina Bari

Potrebbe aver raggiunto l’Italia e l’Europa il virus della Cina, che da giorni spaventa i cittadini della Cina e di tutto il mondo, e preoccupa gli esperti. Una donna di Bari, proveniente rientrata da un tour della Cina, è stata ricoverata al Policlinico di Bari per un caso sospetto di coronavirus.

Virus cinese a Bari: chi è il sospettato

La donna, una cantante della provincia di Bari, appena rientrata da un tour in oriente che ha visto toccare anche la città di Wuhan, da cui il virus ha avuto origini, ha avvertito dei sintomi sospetti e si è recata al pronto soccorso. Nonostante i sintomi fossero simili a quelli causati da una normale influenza, sono state attivate tutte le procedure previste per il contenimento della diffusione del virus previste dal Ministero della Salute. La donna, dalla notte di mercoledì 22 gennaio si trova ricoverata in isolamento nel reparto di malattie infettive del policlinico di Bari, in attesa di ricevere una conferma della diagnosi.

La nota del policlinico

Il Policlinico di Bari ha rilasciato una nota, in cui specifica che: “In riferimento alle notizie apparse sugli organi di stampa, si ritiene utile precisare che in data odierna l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari ha segnalato agli organi competenti un caso di sospetta infezione da coronavirus 2019-nCov. Sono state adottate tutte le procedure di prevenzione previste. La paziente si trova attualmente in isolamento respiratorio e da contatto presso il reparto di malattie infettive e sta ricevendo le cure necessarie in attesa di conoscere gli esiti degli esami diagnostici di conferma.” Nel mentre i campioni biologici della donna, sospetta di aver contratto il coronavirus, sono stati inviati all’istituto Spallanzani di Roma per effettuare tutti gli accertamenti del caso.