Virus, "famiglia Taiwan non si è infettata in Italia"

webinfo@adnkronos.com

La famiglia di Taiwan "non si è infettata in Italia. Genitori e figlio diciottenne sono risultati positivi al coronavirus dopo una vacanza nel nostro Paese. Ma, calendario alla mano, è evidente che non si sono infettati da noi". Lo sottolinea il virologo Roberto Burioni, sul suo sito 'Medical Facts', dopo le preoccupazioni legate alla vacanza in Italia della famiglia taiwanese.  

"Oggi è il turno della coppia taiwanese con figlio diciottenne nel ruolo di generatore di panico sul coronavirus. Ebbene, devo deludere chi ama la paura - scrive Burioni - perché in questo caso non c’è nessun motivo di preoccupazione. Questa famiglia, che ha scoperto al suo ritorno a casa di essere infettata dal coronavirus, ha girato per l’Italia per alcuni giorni, ripartendo il primo febbraio. Essendo l’incubazione della malattia tipicamente di cinque-sei giorni con un massimo descritto di 10, direi che siamo fuori pericolo". 

"Piuttosto - ribadisce l'esperto - pare che questi signori si siano infettati a Hong Kong o in qualche occasione durante il viaggio. Questo evidenzia che il momento attuale non è il migliore per una vacanza di piacere verso le zone dove esiste pericolo di contagio". 

MASCHERINE - In merito ai quattro turisti di Taiwan (i due genitori e i due figli) che sono stati in Toscana (Firenze, Siena e Pisa) dal 26 al 29 gennaio, il personale dell'albergo fiorentino in cui hanno soggiornato ha riferito al personale sanitario della Asl Toscana Centro, che ha eseguito i controlli successivi, che i turisti indossavano le mascherine di protezione. 

"Ci si sta avvicinando alla scadenza dei 14 giorni (tempo attualmente fissato di incubazione massimo) e finora non è stato registrato nessun caso in Toscana" si legge in un comunicato diffuso dall'assessorato al Diritto alla Salute della Regione Toscana al termine della riunione settimanale della task force regionale sul nuovo coronavirus 2019-nCoV, istituita per gestire e far fronte all'emergenza e mettere a punto tutte le procedure e le misure necessarie in questo periodo.