Virus, Msf chiude centro isolamento Covid a Lebo

vgp
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - Medici Senza Frontiere (MSF) è stata costretta a chiudere il proprio centro di isolamento per il Covid-19 sull'isola di Lesbo, in Grecia, dopo che le autorità locali hanno imposto sanzioni con possibili accuse penali legate ai regolamenti di pianificazione urbana, nonostante rientrasse nel piano di emergenza del Ministero della Migrazione per prevenire la diffusione del virus. MSF condanna con forza l'incapacità delle autorità di individuare una soluzione per mantenere aperto il centro di isolamento quando resta il rischio che il Covid-19 possa diffondersi nel vicino centro di accoglienza di Moria, dove oltre 15.000 rifugiati vivono in precarie condizioni igieniche e sovraffollamento. MSF avverte che la chiusura del centro di isolamento, che riduce significativamente la capacità di risposta al Covid-19 sull'isola, potrebbe avere conseguenze terribili in caso di epidemia a Moria. (Segue)