Virus, Msf chiude centro isolamento Covid a Lebo -4-

vgp
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - "È assurdo essere ostacolati dalle autorità locali mentre proviamo a proteggere persone vulnerabili, quando accanto a noi, a Moria, assistiamo a una gravissima violazione della dignità umana, con migliaia di persone intrappolate in condizioni disumane", dichiara Stephan Oberreit, capomissione di MSF in Grecia. Le 15.000 persone attualmente a Moria vivono in spazi limitati con scarso accesso ad acqua e sapone, il che rende impossibile attuare misure preventive come il distanziamento fisico e il lavaggio regolare delle mani. Più di 300 persone ad alto rischio per la loro età o per patologie croniche, insieme alle loro famiglie, sono costrette a vivere in queste pericolose condizioni. MSF continua a chiedere l'immediata e urgente evacuazione da Moria ad altro luogo sicuro di tutte le persone vulnerabili, incluse quelle ad alto rischio di contrarre il Covid-19. (Segue)