Virus, Pechino chiede rinvio matrimoni e funerali rapidi

webinfo@adnkronos.com

Le autorità cinesi hanno chiesto di rinviare i matrimoni e di ridurre i tempi dei funerali per contenere la diffusione del coronavirus nel Paese. ''Si consiglia di annullare i matrimoni previsti per il 2 febbraio di quest'anno, spiegando la situazione'', si legge in una nota del ministero degli Affari civili. Il 2 febbraio di quest'anno è considerata una data fortunata per le nozze per la sequenza di numeri "02022020" che è possibile leggere nei due versi. Pechino, Shanghai e altre città avevano deciso di offrire la possibilità di sposarsi in questa data, nonostante ricorra di domenica quando normalmente gli uffici sono chiusi. Chiedendo la sospensione dei servizi di consulenza matrimoniale, il ministero ha anche detto alla popolare di evitare i banchetti nuziali. 

Lo stesso ministero ha quindi chiesto che le cerimonie funebri si tengano ''in modo semplice e rapido per evitare assembramenti di persone''. Inoltre i corpi delle vittime del coronavirus devono essere cremati il prima possibile, aggiunge la nota.