Virus, positivi anche figli di coppia Taiwan in vacanza in Toscana

webinfo@adnkronos.com

Anche i due figli della coppia di turisti di Taiwan che hanno trascorso quattro giorni a Firenze, dal 26 al 29 gennaio, visitando Pisa e Siena, sono stati colpiti dal coronavirus. Anche i due giovani, tornati in patria lo scorso 4 febbraio, sono stati sottoposti a trattamento insieme ai genitori. E' quanto si è appreso da fonti della Regione Toscana. In un primo momento era emerso che solo i due genitori erano risultati positivi.  

"Le notizie che abbiamo avuto riguardano il fatto che questi signori sono stati in Toscana e sembra che abbiano girato con le mascherine, anche in albergo, per cui - ha spiegato l'assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi - ci sentiamo abbastanza tranquilli al momento. Naturalmente non si può ancora dire niente, però i giorni stanno passando e quindi ci sentiamo di rassicurare sul possibile contagio che queste persone possono avere avuto o fatto in Toscana".  

"Abbiamo naturalmente provato a monitorare tutti i contatti che possono aver avuto nel periodo di permanenza in Toscana - ha concluso Saccardi - naturalmente con il limite che si parla di due persone che sono ricoverate a Taiwan, e quindi non è facilissimo avere tante informazioni". 

La Regione Toscana, appena allertata da ministero, ha attivato la Asl che, a sua volta, ha inviato gli operatori presso la struttura ricettiva dove hanno soggiornato, nel centro di Firenze, per i controlli del caso al personale della reception entrato in contatto con i turisti. A circa 10 giorni di distanza dalla partenza i controlli hanno dato esito negativo. 

Il personale dell'albergo di Firenze in cui hanno soggiornato ha confermato al personale sanitario della Asl Toscana Centro, che ha eseguito i controlli successivi, che i turisti indossavano le mascherine di protezione. "Ci si sta avvicinando alla scadenza dei 14 giorni (tempo attualmente fissato di incubazione massimo) e finora non è stato registrato nessun caso in Toscana", si legge in un comunicato diffuso dall'assessorato al diritto alla salute della Regione Toscana al termine della riunione settimanale della task force regionale sul nuovo coronavirus 2019-nCoV, istituita per gestire e far fronte all'emergenza e mettere a punto tutte le procedure e le misure necessarie in questo periodo.