Virus, primo morto fuori dalla Cina

webinfo@adnkronos.com

Si è verificato nelle Filippine il primo decesso per coronavirus al di fuori della Cina. Il paziente, un cinese di 44 anni, è morto sabato nelle Filippine. L'uomo era ricoverato dal 25 gennaio, ha detto il segretario alla salute, Francisco Duque, ed era il compagno della prima persona contagiata del virus nelle Filippine, una donna cinese di 38 anni. 

"Nel corso del ricovero del paziente, ha sviluppato una grave polmonite", ha detto Duque in una conferenza stampa. "Nei suoi ultimi giorni, il paziente era stabile e ha mostrato segni di miglioramento, tuttavia le sue condizioni sono peggiorate nelle ultime 24 ore con conseguente morte", ha aggiunto. I due, entrambi di Wuhan, erano arrivati nelle Filippine da Hong Kong il 21 gennaio. Sono gli unici casi confermati finora nel Paese.