Virus, rientrati 8 italiani: "Buone condizioni"

webinfo@adnkronos.com

E' atterrato alle 13:47 all'aeroporto militare di Pratica di Mare il KC767A dell'Aeronautica che ha rimpatriato gli otto italiani che hanno lasciato la Cina. Gli otto connazionali sono partiti da Wuhan, città focolaio del coronavirus, con un volo britannico che ha fatto scalo a Londra.  

"Gli otto italiani sono appena arrivati, si stanno sottoponendo agli screening, sono apparentemente in buone condizioni di salute perché nessuno di loro ha rappresentato sintomi di nessun genere", ha detto Stefano Verrecchia, Capo dell’Unita’ di crisi della Farnesina, parlando ai giornalisti davanti all’aeroporto militare di Pratica di Mare. 

Complessivamente 20 i passeggeri a bordo del volo. Oltre agli otto italiani, che dopo gli screening medici saranno trasferiti al Celio, hanno viaggiato sul volo militare anche 12 stranieri: due greci, sette danesi e tre svedesi. Per questi ultimi si tratta di uno scalo per poi essere trasferiti nei paesi di origine con altri voli. 

E' il secondo volo dell’Aeronautica Militare, dopo quello atterrato lunedì 3 febbraio, che riporta a casa nostri connazionali dalla Cina.