Virus, un'italiana a Parigi: qui sta cambiando tutto, velocemente

vgp

Roma, 17 mar. (askanews) - La vita, a Parigi, sta cambiando velocemente. S.F., regista italiana che vive nella capitale francese, ci racconta in presa diretta le novità delle ultime ore, dopo le misure annunciate dal presidente Macron in diretta televisiva in serata.

"In questi ultimi giorni - racconta S.F. - sono stata a casa, mi sono mossa tanto in bici, ieri ho dovuto attraversare la città da sud a nord per tre volte e si cominciano a vedere mascherine e file distanziate, ma c'era movimento. Domenica ho incrociato in bici tre mercati piuttosto popolati. I supermercati sono stati presi d'assalto, non ho trovato né pesce né carne fresca né uova ed era esaurita la carta igienica".

"Sabato, c'è stata la manifestazione sotto casa, vicino alla Tour Montparnasse. Ma oltre la scuola, tra sabato e ieri, è arrivata comunicazione che tutti corsi sono bloccati, per musica forse faranno delle cose a distanza. Sabato in primo pomeriggio è arrivata comunicazione della chiusura di tutte le biblioteche.

Poi, ieri a mezzanotte mi è arrivato questo sms: Alerte COVID-19 Le Président de la République a annoncé des règles strictes que vous devez impérativement respecter pour lutter contre la propagation du virus et sauver des vies. Les sorties sont autorisées avec attestation et uniquement pour votre travail, si vous ne pouvez pas télétravailler, votre santé ou vos courses essentielles. Toutes les informations sur www.gouvernement."

Era la conclusione di una giornata frenetica. Infatti, continua S.F., "nel corso della giornata di ieri, prima che parlasse Macron, circolavano invece sms allarmanti di prossima chiusura dei quartieri e isolamento per 45 gg che poi non si è verificato. Io ho ricevuto questo ad esempio: A partir de mardi Confinement total à Paris (sauf pour première nécessité) + Couvre feu à 18:00, et barrages de quartiers, comme en Italie. La mia impressione è che sia bene avere delle misure più strette, ho visto foto di parchi stracolmi domenica, certo lascia un po' perplessi la scelta di aver mantenuto il primo turno delle elezioni di domenica.