Virus, Usa dichiarano l'emergenza sanitaria pubblica

webinfo@adnkronos.com

Gli Stati Uniti hanno dichiarato l'emergenza sanitaria pubblica in risposta all'epidemia di coronavirus che ha infettato quasi 10mila persone in tutto il mondo. Le autorità Usa, inoltre, impediranno l'ingresso dei cittadini stranieri che abbiano viaggiato in Cina nei 14 giorni precedenti. "Il rischio di infezione per gli americani rimane basso. Con queste e altre precedenti azioni puntiamo a mantenere basso questo rischio", ha dichiarato il ministro della Salute, Alex Azar, secondo quanto riportano i media Usa.