Virus, Spallanzani: "Ripetutamente negative 20 persone in isolamento"

webinfo@adnkronos.com

Sono 64 i pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus all'Istituto Spallanzani di Roma. Di questi, 46, risultati negativi al test, sono stati dimessi, si legge sul bollettino quotidiano diffuso dall'istituto capitolino. Diciotto pazienti sono tutt’ora ricoverati: 3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva e il giovane proveniente dalla Cecchignola), 14 sono pazienti sottoposti al test e in attesa di risultato, mentre un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici.  

A quanto apprende l'Adnkronos Salute, i medici stanno valutando la fine della quarantena per il gruppo di 20 persone che sono state in contatto con i due coniugi cinesi. Il gruppo aveva viaggiato con la coppia poi risultata contagiata e il loro autobus era stato recuperato a Cassino e scortato fino all'Istituto per le malattie infettive Spallanzani. "Le 20 persone, che non presentano alcun sintomo, sono sempre in buone condizioni generali. Sono risultati tutti ripetutamente negativi ai test per la ricerca del nuovo coronavirus", sottolinea il bollettino quotidiano dell'Istituto. 

Quanto ai due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, "continuano a essere ricoverati in isolamento nella terapia intensiva". Le loro condizioni cliniche "sono invariate con parametri emodinamici stabili. Continuano terapia antivirale. La prognosi resta riservata".  

"In buone condizioni generali e soprattutto afebbrile" anche il giovane ricercatore italiano ricoverato. "Continua la terapia antivirale", fanno sapere i medici.