Visita Procura antimafia e antiterrorismo a comunità ebraica Roma

Cro-Mpd

Roma, 28 nov. (askanews) - La Comunità Ebraica di Roma ha accolto questo pomeriggio il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Federico Cafiero De Raho e i suoi magistrati della Procura Nazionale all'interno del complesso monumentale del Tempio Maggiore di Roma. Ad accoglierlo in questa storica visita il Presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, il Rabbino Capo di Roma, Riccardo Di Segni e la Giunta della Comunità. Le autorità, con al seguito le rispettive delegazioni - informa una nota - hanno avuto modo di visitare il Museo Ebraico di Roma e il Tempio Maggiore. Lungo il percorso, all'interno della Sinagoga Spagnola le autorità si sono fermate per un confronto sui temi di comune attenzione, quali il terrorismo internazionale e l'antisemitismo nelle sue forme più diverse, il fenomeno del suprematismo con particolare riferimento ai gruppi attivi in Europa e in Italia, i collegamenti tra estrema destra, criminalità organizzata e tifoseria organizzata. Il Procuratore Nazionale ha colto sensibilmente le preoccupazioni della Comunità Ebraica, ha avuto modo di esporre l'impegno delle Procure sui temi citati e assicurato la diffusione di un messaggio di attenzione su tutto il territorio nazionale. Il Presidente della Comunità e il Rabbino Capo hanno colto l'occasione per ringraziare le istituzioni per lo straordinario lavoro quotidiano a prevenzione e contrasto dell'estremismo e dell'odio razziale.

La visita arriva a seguito di un primo incontro istituzionale già avvenuto nella sede della Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, dove si erano gettate le basi per una cooperazione, e apre a future iniziative comuni. Assieme al Procuratore Nazionale hanno preso parte all'incontro i Procuratori Nazionali Aggiunti, Giovanni Russo e Maria Vittoria De Simone, insieme con i Magistrati della Procura Nazionale. A partecipare anche l'Avv. Roberto De Vita da anni impegnato nel contrasto all'antisemitismo, insieme all'Avv. Jospeh Di Porto e al Dr. Fabio Perugia. Presente anche il Presidente della Fondazione Museo Ebraico di Roma.

"Siamo grati per questa importante visita - dichiara il Presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello - che testimonia la massima attenzione della Procura Nazionale sui temi del terrorismo, del suprematismo e dell'odio razziale che da tempo analizziamo e su cui facciamo una grande opera di sensibilizzazione. La Comunità Ebraica è una sentinella nella società, ma è solo grazie al lavoro delle istituzioni che è possibile garantire il rispetto di valori condivisi e irrinunciabili. L'occasione di oggi è quindi un ulteriore modo rinnovare la collaborazione con chi ogni giorno lavora duramente per costruire una società democratica, accogliente e garante dei diritti costituzionali", conclude Dureghello.