Visitabile anche dai turisti il relitto del Titanic a partire dal 2021

·2 minuto per la lettura
visita guidata al Titanic
visita guidata al Titanic

Nuove notizie per i fan del Titanic, perchè da Maggio 2021, sarà possibile visitare il suo relitto. Vediamo come.

Alla scoperta del relitto del Titanic da parte dei turisti

Dal prossimo anno, nei mesi tra Maggio e Settembre 2021, sarà possibile visitare per la modica cifra, si fa per dire, di 125.000$, il relitto del Titanic.

Solo il nome basta per evocare spezzoni di film con Di Caprio e Kate Winslet, ma questa volta non ci si dovrà accontentare della fantasia, perchè tramite un piccolo sottomarino, si portà visitare il relitto più famoso di sempre, affondato nel 1912, nel suo viaggio inaugurale tra Southampton e New York City, dopo essersi scontrato con un iceberg.

Il relitto si trova ad una profondità di circa 4 km, adagiato sul fondale fangoso dell’Atlantico non lontano dalle coste di Terranova, e fu ritrovato nel 1985, da parte del dottor Robert Ballard.

Il tour è organizzato dalla OceanGate Expeditions, una compagnia con sede a Washington, il cui presidente, Stockton Rush, ha lavorato con con Boeing e la NASA per progettare e costruire il suo sottomarino in fibra di carbonio chiamato Titan.

I biglietti messi a disposizione per i turisti sono 54, di questi ne sono rimasti in vendita solo 18. Il piccolo sottomarino può contenere un equipaggio di sole 5 persone, tra cui il pilota, un ricercatore e 3 turisti. Il viaggio, aperto sia ai turisti che ai ricercatori, avrà una durata di 8 giorni, mentre cambierà la durata delle visite in base alla tipologia di ospite a bordo. I turisti infatti avranno 3 ore di tempo per la visita, mentre i ricercatori, coadiuvati da sub preparati, potranno visitare il relitto tra le 6 e le 8 ore.

Il dissenso dei discendenti delle vittime

Non tutti però sono d’accordo con questa nuova iniziativa. Chi manifesta apertamente il suo dissenso infatti, sono i discendenti di coloro che hanno perso la vita nella notte tra il 14 e 15 Aprile 1912. Secondo loro non si dovrebbe speculare sulla tragedia avvenuta, facendo sborsare inoltre una cifra elevata per visitare ciò che si può definire “una tomba”.

É bene precisare ad ogni modo, che tutti i corpi furono recuperati, ma è innegabile che il relitto rappresenti comunque un luogo che ha dato la morte a circa 1500 persone.

Il dibattito è in corso, anche perchè questa potrebbe rappresentare una delle poche possibilità di visitare il relitto anche da non esperti del settore, in quanto si è stimato che fra 15-20 anni, il Titanic potrebbe andare distrutto a causa di un organismo, l’estremofilo.

La querelle continua, nel frattempo continua ad imperversare anche la pandemia da Coronavirus. Vedremo se per Maggio 2021 quest’ultima si sarà estinta, o se i turisti e ricercatori dovranno prima farsi il tampone per salire a bordo di un sottomarino, nel quale il distanziamento tra gli occupanti non è contemplato.