Vismara (Assobagno): "Ecobonus ha riportato attenzione sulla casa"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 12 ott. (Labitalia) – "Abbiamo sofferto forse meno di altri settori, anche se c'è stata una perdita dell'11% del mercato, e quindi una contrazione c'è stata. La ripartenza è stata però abbastanza importante e un fattore importante è stato sicuramente l'ecobonus, che non tocca direttamente il nostro prodotto, ma che ha riportato il focus e l'attenzione sul concetto di rimettere a posto la casa, stimolando l'acquisto di arredi e materiali". Lo dice ad Adnkronos/Labitalia Elia Vismara, presidente di Assobagno, aggiungendo che "la permanenza più o meno forzata in casa e un po' di risparmio accantonato nei mesi in cui non si poteva fare nulla o quasi, ha dato un po' di stimolo a sistemare situazioni magari pendenti".

Per quanto riguarda invece il bonus idrico, ossia quel bonus di 1.000 euro erogato per i sanitari in ceramica e la rubinetteria che limitano la quantità d'acqua usata, è importante, dice Vismara, perché "va a portare in ambito domestico piccole manovre che sembrano insignificanti, ma che invece vanno a creare un risparmio di acqua".

Da un punto di vista economico, aggiunge, "sono stati stanziati 20 mln di euro e prevediamo che si esauriranno subito: non penso che questo bonus muoverà grandi cifre, ma certamente agirà sull'attenzione del consumatore". "E' una misura che può incentivare un cambio di mentalità e per questo chiediamo che il bonus idrico venga rinnovato anche per il 2022", conclude Vismara.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli