Vita difficile per i trasgressori della mascherina. I Nas promettono controlli a tappeto

·1 minuto per la lettura
(Photo: Stefano Guidi via Getty Images)
(Photo: Stefano Guidi via Getty Images)

Una serie di controlli, su tutto il territorio nazionale, “nei luoghi al chiuso (trasporti pubblici, attività commerciali) e all’aperto a rischio di assembramento (principali siti turistici), allo scopo di verificare il corretto uso della mascherina da parte dei cittadini e prevenire il rischio di contagio da Covid-19”. Lo sottolinea un nota dei Carabinieri dei Nas.

Il lavoro di verifica sulle mascherine, di concerto con il ministero della Salute, arriva “dopo la rimozione dell’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, fermo restando l’obbligo di averle con se e indossarle nei luoghi al chiuso nonché all’aperto se il distanziamento non potesse essere rispettato, in caso di assembramenti, nelle strutture sanitarie e in presenza di persone con alterata funzione del sistema immunitario”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli