Vitalizi, Associazione ex parlamentari chiede incontro urgente a Casellati

Pol/Gal

Roma, 6 feb. (askanews) - Fortemente preoccupati per la rinuncia del senatore Giacomo Caliendo, presidente della Commissione contenziosa, a partecipare al giudizio sui ricorsi presentati contro la delibera di ricalcolo retroattivo e permanente dei vitalizi, a seguito di una campagna di minacce e di intimidazioni, l'Associazione degli ex Parlamentari chiede un incontro urgente al Presidente del Senato, Elisabetta Casellati. E' quanto si legge in una nota dell'associazione.

"L'Associazione degli ex Parlamentari denuncia il tentativo in corso di impedire agli organi giurisdizionali competenti di pronunciarsi sulla questione dei vitalizi ed è preoccupata dell'attacco contro gli organi del Parlamento e contro il sistema giurisdizionale dell'autodichia - prosegue il comunicato -. Nel ricordare che il M5S aveva già una volta bloccato l'attesa decisione sui ricorsi, con le pretestuose dimissioni di una componente della Commissione contenziosa aderente al M5S, gli ex Parlamentari rivendicano il loro diritto di cittadini ad avere un giudice e un giudizio nel caso che li riguarda ed esprimono la loro volontà di reagire con ogni mezzo lecito contro la discriminazione e la campagna di odio e denigrazione di cui sono oggetto. Per discutere della situazione ed assumere le iniziative più opportune è convocato un Direttivo straordinario dell'Associazione per la prossima settimana".