Vitalizi, Caliendo (Fi): nemmeno nel 1789 tale soggezione a piazza

Pol/Bac

Roma, 14 feb. (askanews) - "Il ministro Federico D'Incà si augura, come cittadino prima che come ministro, che la commissione contenziosa, in relazione ai vitalizi 'possa esprimere un giudizio basato sulla volontà popolare che vuole l'abolizione di questo iniquo privilegio'. Ho dovuto leggere tre volte l'agenzia di stampa che riporta il pensiero del ministro perché forse nemmeno nel periodo più buio della rivoluzione francese si è sostenuto una tale soggezione del giudice alla piazza e al consesso popolare, anziché alla legge, come la nostra costituzione pretende". Lo afferma in una nota Giacomo Caliendo, di Fi, presidente della Commissione Contenziosa.