Vite al limite, la storia di Milla Clark: ha perso 276 kg

Vite al limite, la storia di Milla Clark: ha perso 276 kg

Noto programma del palinsesto di Real Time, Vite al Limite mostra storie di coraggio e rinascita con protagonisti pazienti affetti da gravi casi di obesità. I risultati dei programmi perdita di peso dei pazienti a volte sono impressionanti, come il caso di Milla Clark.

Milla Clark, una paziente da record

Milla è stata una delle decine di pazienti seguiti durante il loro percorso di perdita di peso e di guarigione da situazioni davvero al limite dell’esistenza. Nata a Fayetteville, nel Tennessee, ha preso parte alla decima stagione della serie quattro anni fa, quando aveva 47 anni. Il suo è stato un caso da record: era la partecipante più obesa del programma, pesando ben 347 kg. Non solo: a detta del famoso dr Nowzaradan, che segue i pazienti, Milla avrebbe dovuto perdere molto più peso degli altri per essere operata. Insomma, la situazione di Milla era davvero critica: aveva un linfedema di 19 kg che le impediva di camminare e doveva essere accudita dai suoi cinque figli, stando immobile a letto a dormire e mangiare.

Milla Clark, la sua rinascita è ispirazione per molti

La voglia di riscatto di Milla l’ha spinta a iniziare il percorso di dimagrimento, con il quale ha perso ben 45 kg in poco tempo, convincendo il dr Nowzaradan ad operarla per rimuovere il linfedema. La puntata ha seguito la donna fino al prima suo traguardo: l’abbiamo lasciata che pesava 271 kg, ben 76 in meno rispetto al suo approdo in TV. Ma non è tutto! A quasi cinque anni di distanza dalla sua puntata di Vite al Limite, la donna ha battuto tutti i record, avendo perso più peso di tutti gli altri concorrenti: ora pesa solo 80 kg o poco più, ed è tornata a camminare. Lei stessa lo comunica su instagram, dove ha anche scritto che, da qualche mese, è diventata nonna. La donna è stata esempio per molti, che chiedono uno spin-off del programma dedicato a lei.