Vite e clima, nasce Vineas: piattaforma dell’Europa mediterranea

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 mar. (askanews) - Nasce VINEAS, piattaforma web che unisce attori e progetti dell'Europa mediterranea sulla filiera vite-vino. "Collaborare per affrontare i cambiamenti climatici" è lo slogan con cui, nell'ambito del progetto Medcliv che mira a strutturare l'ecosistema della filiera vite-vino nei confronti del cambiamento climatico, si presenterà la nuova piattaforma online.

Si tratta di una piattaforma web interattiva e collaborativa, realizzata in sette lingue, che unisce attori e progetti della filiera di vite e vino nel Mediterraneo, in particolare di sei paesi: Italia, Francia, Portogallo, Cipro, Slovenia, Spagna. Uno strumento utile al mondo vitivinicolo per facilitare la conoscenza tecnico-scientifica in materia, progettato per consentire agli attori interessati di trovare aziende, istituzioni, progetti o iniziative esistenti per qualsiasi nuova cooperazione o miglioramento delle conoscenze, ma è anche anche una vetrina per annunci di appuntamenti, eventi, corsi, novità.

Il progetto MEDCLIV (MEDiterranean CLimate Vine and Wine Ecosystem) coordinato dalla Fondazione Edmund Mach e co-finanziato da EIT Climate-KIC, è iniziato nel 2019 e terminerà nel 2022: con un approccio partecipativo si propone di agire nel campo dell'impatto del clima sulla viticoltura in Europa, e della sua mitigazione, per favorire lo sviluppo di una comunità innovativa, dove ricerca e industria mettano in comune i propri sforzi a favore di un'economia resiliente al cambiamento climatico. I primi eventi pubblici, in Italia e negli altri paesi, sono iniziati nell'autunno del 2020. Altro partner italiano è il CNR - IBE (sede di Bologna).