'Vite in fuga' un family-thriller con la Valle e Gioè

·2 minuto per la lettura

AGI - È un inedito family-thriller che mixa le tenerezze della vita quotidiana e domestica con un alto grado di suspense 'Vite in fuga', la serie in sei prime serate diretta da Luca Ribuoli al via domani 22 novembre su Raiuno. Nel cast della coproduzione Rai Fiction-Paypermoon ai protagonisti Anna Valle e Claudio Gioè, si affiancano Giorgio Colangeli, Francesco Arca, Tobia De Angelis, Tecla Insolia, Federica De Cola, Pierpaolo Spollon, con la partecipazione di Barbora Bobulova e Ugo Pagliai.

La storia è raccontata in prima persona da Silvia (Anna Valle), con il suo punto di vista di moglie e madre che ha eletto la comfort zone della famiglia come modello di vita, ignorando che un giorno si sarebbe potuta trovare in una vicenda deflagrante, dai contorni misteriosi, e così minacciosi per sé e per i suoi affetti più cari.

I Caruana vivono a Roma, ma la loro fuga li porterà in Alto Adige, un territorio sconosciuto e solo apparentemente ostile perché in realtà sono proprio loro ad essere diffidenti, a temere di essere riconosciuti e ritrovati. Claudio Caruana (Gioè) è un dirigente del Banco San Mauro di Roma, da vent'anni sposato con Silvia e padre di due figli adolescenti, Alessio e Ilaria. Da qualche tempo è sotto indagine per uno scandalo finanziario legato alla sua banca, che ha provocato il suicidio di alcuni clienti.

Un collega, Riccardo, viene trovato ucciso e molti indizi gravano su Claudio, che riceve ripetute minacce assieme alla famiglia. Per sottrarsi alle intimidazioni, scoprire la verità sull'omicidio di Riccardo e riabilitare il proprio nome, Claudio accetta l'aiuto di Cosimo Casiraghi, ex-responsabile della sicurezza di grandi aziende, che offre ai Caruana identità fittizie e un futuro nuovo di zecca da iniziare lontano, sotto mentite spoglie, tra i monti dell'Alto Adige.

Per la prima volta la famiglia Caruana è costretta a vivere davvero insieme, lontana dagli agi e dalle distrazioni di Roma, e a ripartire da zero su tutto. Vengono a galla sentimenti inespressi, incomprensioni, conflitti, incompatibilità e parti segrete delle persone amate. Ma anche gioie, occasioni nuove per volersi bene e ricominciare a conoscersi. A Roma, intanto, una poliziotta scomoda dalla vita disastrosa è sulle loro tracce: è l'unica convinta che Claudio abbia inscenato la morte per sfuggire alle sue colpe.