Vittorie importanti negli anticipi per Milan, Torino e Spezia

·2 minuto per la lettura

Un rigore di Belotti al 61' regala tre punti importanti al Torino nell'anticipo della trentesima giornata di Serie A contro l'Udinese. La squadra granata ha sofferto nel primo tempo la miglior organizzazione dei friulani, padroni di casa, che però non sono riusciti a trasformare le occasioni create da De Paul e Molina.

Anche il Torino, però, recrimina per gli errori di Sanabria e Rincon, imprecisi e poco lucidi in area. La partita si sblocca dagli undici metri a causa di un intervento scomposto del difensore dell'Udinese, Arslan, su Belotti: è lo stesso capitano dei piemontesi a freddare il portiere avversario e a regalare un vantaggio che diventerà decisivo per l'1-0 finale.

I ragazzi di Nicola salgono così a 27 punti in classifica allontanandosi dal terzultimo posto in classifica che determina l'ultima retrocessione in Serie B, attualmente occupato dal Cagliari. L'Udinese resta invece fermo a 33, in una posizione di classifica relativamente più tranquilla

Il Milan ne fa tra 3 al Parma

Il Milan consolida il secondo posto, in ottica Champions, staccando la Juventus (terza in classifica con una gara in meno) di quattro punti, grazie al successo in trasferta sul Parma.

Al Tardini è finita 3-1 per i rossoneri una partita che nel secondo tempo ha rischiato di complicarsi in modo serio per la squadra di Pioli dopo l'espulsione di Ibrahimovic al 60esimo (rosso diretto deciso dall'arbitro Maresca) e il gol della bandiera di Gagliolo al 66esimo che poteva riaprire il match. Il Milan aveva chiuso il primo tempo in scioltezza con una rete di Rebic dopo 8 minuti e una di Kessie al 44esimo.

Poi i due episodi della ripresa che hanno dato coraggio alla squadra di casa (sempre penultima in classifica con 20 punti). In fase di recupero, però, è stato Leao a stroncare ogni speranza degli emiliani chiudendo l'incontro sul 3-1.

Spezia batte Crotone in rimonta

Svanisce proprio allo scadere della partita il sogno del Crotone di Serse Cosmi che perde 3-2 sul campo dello Spezia dopo essere stato in vantaggio 2-1 fino a pochi minuti dal triplice fischio. Sono tre punti d'oro per i liguri che si portano al 14esimo posto in classifica con 32 punti, ben distanti dalla zona calda della retrocessione, alla quale sembrano ormai condannati i calabresi, sempre fanalino di coda con appena 15 punti.

Gli ospiti sbloccano la gara al 40esimo del primo tempo con l'ex granata Djidji ma si fanno raggiungere al 65esimo con una rete di Daniele Verde. Il Crotone raddoppia con il bomber Simy al 78esimo ma il patatrac arriva alla fine quando i ragazzi di Italiano portano a casa il successo con un gol di Maggiore all'89esimo e di Erlic tre minuti dopo