Vittorio Brumotti è stato minacciato durante una retata a Cinisello

vittorio brumotti minacciato

Vittorio Brumotti è stato minacciato: l’inviato in bicicletta per Striscia la Notizia torna al centro dell’attenzione dei media. Infatti, più volte Brumotti è stato contestato o aggredito (sia verbalmente sia fisicamente) per i suoi servizi che intendono far luce e al tempo stesso provocare i suoi spettatori. Questa volta l’inviato si trovava vicino al rione Sant’Eusebio a Cinello Balsamo, nel milanese, per documentare lo spaccio di droga all’interno del quartiere. Purtroppo, però, nel preciso istante in cui si è recato sul posto i carabinieri hanno 4 persone. Brumotti, quindi, si è trovato al centro della retata ed è stato minacciato dai parenti dei pusher.

Vittorio Brumotti minacciato

L’ultimo episodio che ha visto protagonista Vittorio Brumotti è avvenuto a Cinisello Balsamo, nei pressi di Milano, dove l’inviato stava documentando lo spaccio di droga. Non appena giunto al rione Sant’Eusebio, però, ha incontrato i carabinieri che proprio in quel preciso istante stavano arrestando 4 persone. Tra queste c’erano due fratelli di 29 e 31 anni, un 30enne e un uomo di 56 anni considerato uno dei ras dello spaccio. Contestualmente agli arresti è stata sequestrata anche la merce. Tuttavia, Vittorio Brumotti e la sua troupe si sono trovati al centro della retata e i parenti dei pusher hanno insultato e minacciato l’inviato. Fortunatamente, però, non c’è stata alcuna aggressione.

Episodi precedenti

Non si tratta della prima volta che l’inviato in bicicletta di canale 5 si trova al centro di situazioni pericolose. Infatti, spesso accade che Vittorio Brumotti venga aggredito. L’ultimo episodio risale allo scorso 11 ottobre, quando il giornalista si trovava a Vicenza.