Vittorio Brumotti aggredito con un coltello: stava girando un servizio

vittorio brumotti

Paura per Vittorio Brumotti, nuovamente aggredito mentre stava girando un servizio in centro a Monza. L’episodio si è verificato nel pomeriggio di domenica 12 gennaio 2020 in Via Azzone Visconti.

Vittorio Brumotti aggredito

La dinamica dell’incidente è ancora in via di ricostruzione ma dagli accertamenti è possibile dedurre i primi dettagli di quanto accaduto. L’inviato si trovava nella cittadina per documentare la situazione legata allo spaccio di droga. Ad un certo punto un gruppo di spacciatori si sarebbe scagliato contro lui e il suo cameramen, dapprima aggredendoli verbalmente e in seguito fisicamente. Uno di loro ha infatti colpito con un coltello Vittorio, il quale fortunatamente indossava il giubbotto antiproiettile che ha permesso di evitare il peggio. L’arma ne ha infatti lacerato la stoffa senza raggiungerlo al petto. Ferito invece il cameraman della sua troupe, strattonato e colpito alla gamba con un fendente.

Immediata la chiamata ai sanitari del 118 che, giunti sul posto con un’ambulanza e un’automedica, hanno medicato le due vittime. Non essendo in gravi condizioni come inizialmente si pensava, entrambi si sono rifiutati di recarsi al Pronto Soccorso. Sul luogo dell’incidente anche le forze dell’ordine della Questura di Monza che indagheranno su quanto accaduto.

I precedenti

Il campione di Bike trial era già stato aggredito in passato. L’ultima volta ad ottobre 2019 mentre si trovava a Campo Marzio (in provincia di Vicenza), soltanto un mese dopo l’aggressione verificatasi nel quartiere Rancitelli di Pescara, altra piazza di spaccio. Da ricordare poi quella del 2015 in cui l’inviato di Mediaset venne colpito mentre stava andando in bicicletta col padre.