Vittorio Cecchi Gori operato d’urgenza nella notte: le sue condizioni

vittorio cecchi gori

Momenti difficili per Vittorio Cecchi Gori. Il produttore cinematografico ha subito un’operazione d’urgenza nella notte presso il Policlinico Gemelli di Roma a causa di una appendicite acuta con peritonite. Stando a quanto ha riferito il nosocomio, l’intervento ha avuto un esito positivo è andato bene e al momento le sue condizioni sarebbero stabili. I medici prevedono una rapida dimissione dalla terapia intensiva post chirurgica.

Vittorio Cecchi Gori operato

Convinto telefonicamente dall’ex moglie Rita Rusic, che si trova a Miami, Vittorio Cecchi Gori si era recato nel pomeriggio del 28 settembre al pronto soccorso del Policlinico Gemelli per dei forti dolori all’addome accompagnato dal figlio Mario. Il celebre produttore cinematografico è stato ricoverato in codice rosso e ha subito un’operazione d’urgenza nella notte a causa di una appendicite acuta con peritonite. E’ stato assistito dal professor Francesco Landi che lo aveva curato nel suo reparto di geriatria nel 2017. Dopo l’intervento è stato portato in terapia intensiva post-chirurgica.

Le condizioni del produttore

In un primo bollettino medico reso noto dalla struttura ospedaliera, si legge che “è andato tutto bene e al momento le condizioni del paziente sono stabili e il trend in miglioramento lascia prevedere una rapida dimissione dalla terapia intensiva post chirurgica”. Il 28 settembre l’ufficio stampa della famiglia Cecchi Gori, Angelo Perrone, aveva comunicato la condanna del tribunale civile di Firenze a risarcire per 19 milioni di euro di danni per responsabilità nell’amministrazione della vecchia società.