Vittorio Feltri contro Fioramonti: “Distruzione della scuola rimandata”

vittorio feltri contro fioramonti

Le dimissioni di Lorenzo Fioramonti da ministro dell’Istruzione sono ormai cosa nota e sono tanti i politici e i volti noti che hanno voluto commentare la decisione dell’ormai ex membro dell’esecutivo. Tra questi figura anche Vittorio Feltri, che non ha usato mezzi termini contro Fioramonti per esprimere la propria felicità con una punta di sarcasmo.

Vittorio Feltri contro Fioramonti

Il direttore di Libero non ha perso l’occasione di commentare sui social, così come hanno fatto tanti altri politici e colleghi, la notizia delle dimissioni di Lorenzo Fioramonti da ministro dell’Istruzione. “Il ministro Fioramonti si è dimesso. La distruzione della scuola è rimandata” ha twittato, giudicando con sarcasmo l’operato del grillino, rimasto in carica solo pochi mesi. Ciò su cui Feltri vuole però puntare l’attenzione è la scelta del successore che, a suo dire, potrebbe anche essere peggio del predecessore. Nel frattempo è già scattato il toto-nome su chi potrebbe sedersi alla poltrona dell’Istruzione: tra i più quotati c’è Nicola Morra.

Le dimissioni

Stando a quanto scritto in un lungo post su Facebook, “sarebbe servito più coraggio da parte del Governo” in merito alle questioni relative a Istruzione, Ricerca e Università. Sarebbe stata proprio la mancanza di fondi e di risorse da investire in tali campi a spingere Fioramonti a rassegnare le sue dimissioni: “Pare che le risorse non si trovino mai quando si tratta della scuola e della ricerca, eppure si recuperano centinaia di milioni in poche ore da destinare ad altre finalità” ha detto a sostegno della sua scelta.