Vittorio Feltri spiega come Matteo Salvini abbia preso la sconfitta

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri interviene ancora riguardo la crisi di governo, ma stavolta lo fa con una battuta che rischia di generare non poche polemiche. Da quando Matteo Salvini ha rotto l’alleanza con il MoVimento 5 Stelle, il direttore di Libero Quotidiano non ha risparmiato critiche e commenti sprezzanti, soprattutto nei confronti dei pentastellati.

VIDEO - Salvini: “Speriamo che questo governo non nasca”

Vittorio Feltri contro i 5 Stelle

Dopo il siparietto di Beppe Grillo che prende in giro il leader della Lega inscenando un finto colloquio con Umberto Bossi, il giornalista aveva avvertito che “il prossimo vaffa” sarebbe arrivato proprio al comico.

Per il momento, comunque, a dover ammettere la sconfitta è proprio Matteo Salvini visto che ormai PD e M5S sembrano aver trovato un accordo per governare, e Giuseppe Conte è stato convocato al Quirinale per un probabile secondo mandato.

I tweet sulla crisi di governo

Vittorio Feltri si è quindi lasciato andare ad alcune battute su Twitter contro i pentastellati. “Ecco il quesito che sarà posto su Rousseau: – ironizza per esempio – ‘Daremo 1000 euro a persona, anzi 2000, aboliremo Ici, Tasi, Imu, bollette del gas e della luce, e più pelo per tutti. Questo è il nostro programma. Voi approvate l’alleanza con il Pd?‘”.

Ma c’è anche una critica a se stesso e all’ex vicepremier leghista: “Non avrei mai pensato che Salvini finisse col cu** per terra e con la testa tra le nuvole“. Feltri quindi chiosa in maniera cruda: “Molti lettori mi chiedono come mai Salvini si è fatto sodom*** così. Era inevitabile. – conclude in maniera sprezzante – Lo contornavano troppi gay”.