Vittorio Sgarbi feroce contro Fedez: il nuovo attacco social sul DDL Zan

·1 minuto per la lettura
sgabri fedez ddl zan
sgabri fedez ddl zan

Vittorio Sgarbi ha postato sui suoi canali social un nuovo video dove è tornato a puntare severamente il dito contro Fedez. Palesandosi apertamente anche contro il Pd, che rifiuta ogni dialogo sul Ddl Zan, il critico d’arte ha dunque iniziato la sua invettiva citando “l’amico Zan e l’amico Ivan Scalfarotto“.

GUARDA ANCHE - Ferragnez-Renzi, lo scontro continua

Quest’ultimo poi è andato in Italia Viva, dunque si è contaminato con quell’eterosessuale di Matteo Renzi. Perché oggi non si possa far ancora dialogare i due appare incomprensibile. Salvo che a Fedez… uno statista, un grande personaggio, uno che ha espresso grandi teorie sulle teorie dell’uomo. Invece è uno stronz*** malc*** che ha scritto canzoncine dimenticabili, si è sposato con una donna molto fortunata e decide di fare politica in Italia. Quindi Scalfarotto è uno str***.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Vittorio Sgarbi si scaglia contro il rapper

Ricordando poi il caso della piddina Rosamaria Sorge, rivoltasi a Scalfarotto in termini non propriamente edulcorati, Sgarbi ha poi commentato: “Se ci fosse il Ddl Zan sarebbe già in galera”. Precisando come “nessuno vuole condannare nessuno”, l’ex sindaco di Sutri si è dunque domandato cosa sia il dialogo: “Persone che parlano per trovare punti comuni. Ma Fedez crede in maniera irrevocabile e definitiva solo a Zan. Scalfarotto gli fa schifo perché ha osato toccare quell’eterosessuale di Renzi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli