Vittorio Sgarbi: "Né Meloni, né Salvini, né Berlusconi. Ecco per chi votare"

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

Il deputato e critico d’arte Vittorio Sgarbi ha le idee chiare e dà un consiglio agli italiani in vista delle elezioni anticipate che si terranno il 25 settembre 2022. L’onorevole non sta né con la destra né con la sinistra.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Corsa alle elezioni: al via la road map degli impegni da svolgere

Vittorio Sgarbi rivela per chi bisogna votare: “Né Meloni, né Salvini, né Berlusconi”

VIttorio Sgarbi ama utilizzare i Social Network per comunicare i suoi pensieri e infatti, per parlare agli italiani indecisi su chi votare, soprattutto quelli che vorrebbero votare a destra, ha utilizzato Facebook. In un video sul noto Social, Sgarbi ha iniziato con questa premessa: “Parlo agli elettori del centrodestra che sono il 50% degli elettori. Gli altri, quelli che non votano centrodestra, sono di meno. Ormai lo sanno tutti. Si può pensare che il centrodestra vinca. Il centrodestra, infatti, offre un menu ben preciso: Meloni, Salvini e Berlusconi. Questo menu piace a chi è abituato ai sapori forti (Meloni), a chi piace un ragazzo da spiaggia (Salvini) e a chi piace un signore che ha già dato tanto all’Italia (Berlusconi)”.

La proposta di Vittorio Sgarbi: “Votate me”

Sgarbi non si sente rapprensentato dai tre grandi nomi del centrodestra e dunque propone agli italiani: “Se voi elettori del centrodestra non volete votare Meloni, Salvini e Berlusconi ma, allo stesso tempo, non volete oltrepassare i confini votate me“. Il noto critico d’arte si è definito come una sentinella al confine tra il centrodestra e il centrosinistra.  

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli